martedì 23 ottobre 2012

ERMINHA E' TORNATA A CASA


Erminha, la bimba operata a Padova dal prof. Zanon, ha ripreso a nutrirsi normalmente. Dopo il suo rientro in Guinea Bissau è rimasta per 15 giorni ricoverata in  Clinica Bor per imparare  ad alimentarsi normalmente. Ora è tornata al suo villaggio. Il suo sorriso , la sua simpatia ha conquistato il cuore di tutti  e c'è chi ha espresso il desiderio di adottarla a distanza. 

Grazie al "Fondo Adozioni del bambino malato" Erminha e Abrao sono potuti venire in Italia ed essere operati nella Clinica Universitaria di Padova. Come loro tanti altri piccoli malati ricevono gratuitamente medicinali e cure presso l'ospedale di Bor. 

Per dare ai nostri piccoli malati  anche una assistenza adeguata Progetto Anna ha costituito un piccolo gruppo di operatori infermieristici volontari disposti a passare i loro periodi di ferie nell'ospedale di Bor. Il  motto di questo "Progetto formazione" è "lavorare insieme per crescere". Il fine del progetto è la formazione del personale infermieristico e tecnico finalizzata all'autonomia per le attività di competenza rivolte al miglioramento organizzativo, gestionale e assistenziale dell'Ospedale.

 Ecco le nostre volontarie al lavoro nell'ospedale di Bor.........



Katia Lavazza durante la sua ultima missione a Bor 



Katia è la nostra coordinatrice infermieristica che durante le sue missioni ha lavorato tutto il giorno in ospedale, compreso un turno di notte, fianco a fianco al personale infermieristico. Ha steso con loro semplici protocolli per stabilire le mansioni di ciascun operatore, per organizzare il lavoro degli infermieri, e per  dare visibilità al loro lavoro con la compilazione di schede per rilevare i parametri, per la "consegna" al collega a fine turno.







Miky Peliccioli in divisa e al lavoro nell'ospedale di Bor


Miky  ha messo la sua esperienza di infermiera professionale nel reparto di chirurgia di Cantù a disposizione della Clinica Bor.
Ha lavorato in corsia, in day-hospital, ha riordinato i medicinali, ha stretto amicizia con il personale locale lavorando  al loro fianco. 




Alessia Destro impegnata in un momento di formazione per la rianimazione

Ha lavorato in corsia e in sala operatoria portando la sua esperienza di infermiera professionale e rianimatrice.




Laura Galeotti tornerà a Bor con Progetto Anna.

Continuerà la formazione del personale infermieristico in collaborazione con il Direttore Sanitario e l'amministrazione dell'ospedale.







Per incrementare il "Fondo adozioni del bambino malato" Progetto Anna Onlus  propone due manifestazioni:

Concerto d'Autunno   serata musicale animata dal Corpo Musicale Santa Cecilia di Passirana con la partecipazione della cantante  Chiara Baccalini. 
Auditorium Comunale di via Meda  a Rho  il 16 novembre alle ore 21,00

Cena d'autunno   momento conviviale presso la Cascina al Pozzo via Leopardi -Rho venerdì 30 novembre  alle 20,30. Si chiede la prenotazione entro il 27 novembre.

mercoledì 3 ottobre 2012

Appello del Vescovo di Bissau : "abbiamo urgente bisogno di medicine per tubercolosi e Aids"



Tramite l'Agenzia Fides ci è arrivato questo drammatico appello lanciato dal Vescovo di Bissau, Sua Ecc. Mons. José Câmnate Na Bissign. 
"Il golpe di stato avvenuto in Guinea Bissau il 12 aprile scorso ha avuto, tra le molte conseguenze, un aggravamento della povertà del paese e della sua gente. L'isolamento internazionale che il paese sta vivendo ha provocato una carenza di farmaci per la tubercolosi e l'Hiv/Aids. Abbiamo urgente  necessità di  farmaci per la tubercolosi e l'Hiv/Aids e anche di personale tecnico competente che ci aiuti a elaborare un piano di emergenza. Sono molto preoccupato, perché nessuno sa per quanto tempo potrebbe durare questo isolamento politico-diplomatico della Guinea-Bissau. E chi pagherà le conseguenze di questa nuova crisi saranno, come sempre, i gruppi più vulnerabili (malati, bambini, donne e anziani)."   

Questa situazione, classificata da chi è sul territorio come "gravissima", è condivisa dal Ministero della Sanità e della Solidarietà Sociale, dalle Diocesi di Bafatà e Bissau, dall'Ospedale dei malati di lebbra, dal Raoul Follereau Hospital, e da tutti coloro che lottano per cercare di alleviare le sofferenze di questo popolo che ha già tanto sofferto.


Ci auguriamo che l'appello del Vescovo di Bissau sia accolto dalle Organizzazioni Internazionali e che intervengano prima che accada il peggio. Progetto Anna Onlus si è detta disponibile a dare un aiuto concreto secondo le modalità che riceverà dalla Diocesi di Bissau.