lunedì 9 ottobre 2017

UN SOGNO PER LA GUINEA BISSAU: TRA PASSATO- PRESENTE- FUTURO

Sabato 7 ottobre presso la Fondazione Poliambulanza  a Brescia si è tenuto un convegno sul tema:
La Guinea Bissau e l'Ospedale di Bor: tra passato-presente-futuro  



Erano presenti  le associazioni che sostengono l'ospedale di Bor:
Poliambulanza Charitatis Opera, Progetto Anna Onlus Vigevano Prabis, i volontari di Padova e Ferrara che organizzano da anni missioni chirurgiche a Bor,il dr. Barbosa e il dr. Bidan.


L'ospedale di Bor era rappresentato dal  vescovo mons. Camnate, dal Direttore Generale dott. Alberto Quematcha  ,dalla Direttrice Clinica dr.ssa Quinta   e dal chirurgo pediatrico  dr. Dionisio Cumbà 

Erano presenti i dirigenti di Poliambulanza e il Presidente della Poliambulanza Charitatis Opera onlus.
Hanno partecipato anche alcuni  guineani che lavorano in Italia .

E' stata una  giornata interessante soprattutto per la testimonianza dei vari operatori sanitari che hanno passato periodi più o meno lunghi a Bor, almeno una volta all'anno e per più anni.

 E' stato bello cogliere nelle loro parole la soddisfazione di aver visto miglioramenti sia professionali sia comportamentali e nello stesso tempo esporre anche le criticità che ancora esistono.

Mons. Camnate ha fatto un quadro della situazione instabile del governo  che danneggia il paese, ma anche l'ospedale per cui si prendono accordi con il Governo  purtroppo sempre nell'incertezza che vengano rispettati. Mons. Camnate ha parlato del ruolo del volontario,  molto interessante.






 Il Direttore Generale ha presentato un resoconto della sua gestione dal 2014 e le prospettive  fino al 2019. Ha ribadito la necessità che l'ospedale venga conosciuto per la sua eccellenza dalle varie organizzazioni mondiali e dalle  ambasciate  che si trovano in Guinea Bissau.



Buoni i risultati di questo lavoro. Molti gli incontri con diplomatici e ONG tra cui Unicef,  Medici senza frontiere e Emergency


IL paziente lavoro di tessere rapporti con lo Stato ha dato come primo risultato tangibile la fornitura di energia elettrica all'ospedale
visita della moglie del Presidente della Repubblica
Altri importanti  rapporti sono stati riallacciati  con gli ospedali del Portogallo e con il dott. Pimenta che  ha promesso che continuerà ad aiutare il laboratorio di Bor dando formazione e manutenzione.


I


In questo momento due tecnici del nostro laboratorio sono in Portogallo per imparare ad usare due attrezzature per le analisi che poi il dott. Pimenta donerà all'ospedale di Bor.


Il dr Dionisio Cumbà ha fatto una carrellata sulla sua attività operatoria mostrando casi di bambini difficili ma che sono riusciti ad operare e a ridonare  loro la vita. Sarebbe utile allestire una piccola sala di rianimazione per gli interventi più difficili.




Ogni associazione ha presentato la propria storia e la propria missione. Anche noi abbiamo presentato la storia di Progetto Anna  e i suoi  obiettivi mostrando anche delle foto degli inizi dell'ospedale.


Durante  la tavola rotonda ci siamo posti due domande:

-pensate che la Clinica Bor possa continuare ad operare senza l'aiuto delle associazioni?
-come devono operare le Onlus? In rete o da sole?

Molto interessante ascoltare le varie opinioni e le motivazioni portate.
Vi riassumo:
dal punto di vista economico l'ospedale da solo non potrà camminare perchè la maggior parte dei malati non ha risorse economiche  e le spese di gestione  incidono parecchio sul bilancio dell'ospedale
 La maggior parte degli intervenuti era d'accordo che bisogna incrementare i servizi eccellenti soprattutto  analisi e radiologia in modo  che le persone abbienti si rivolgano al nostro ospedale e non all'estero.

Per quanto riguarda il secondo quesito siamo stati tutti d'accordo che è meglio lavorare insieme e avere un solo interlocutore a Bor che potrebbe essere il Direttore Genarale, per avere da Bor notizie certe e richieste ben motivate .

 ECCO ALCUNI DATI STATISTICI  FORNITI DAL DIRETTORE GENERALE DOTT. ALBERTO QUEMATCHA

( da gennaio 2017 ad agosto 2017)

VISITE
              BAMBINI                     6721
              ADULTI                        5005
              CLINICA MOBILE      2273

RICOVERI
               BAMBINI                      676
               CHIRURGIA                 260
               DAYHOSPITAL            478

VISITE SPECIALISTICHE
              CHIRURGIA                  379
              CARDIOLOGIA               10
              DERMATOLOGIA         754

NELLO STESSO PERIODO ( GENNAIO-AGOSTO) CON IL FONDO DEL BAMBINO MALATO ABBIAMO AIUTATO 1268 BAMBINI                

martedì 9 maggio 2017

NOTIZIE DALL' OSPEDALE S. JOSE' EM BOR "CLINICA BOR"


ALCUNI DATI  SULL'ATTIVITA'  DELLA  CLINCA BOR



DA GENNAIO 2017 ad  APRILE  2017 ( report inviati dal Direttore Generale dell'Ospedale di Bor)

VISITE  BAMBINI   3.011

VISITE  ADULTI      2.213

RICOVERI                542





 FONDO  ADOZIONE   DEL  BAMBINO   MALATO

Il Fondo Adozioni ha contribuito a pagare i costi per le visite, le analisi, le medicine e i ricoveri per malattia e per interventi chirurgici ai bambini le cui famiglie non hanno i mezzi per pagare le cure ai loro piccoli.
Ecco alcuni dati ricavati dai report mensili inviati dalla contabilità dell'ospedale di Bor.

A gennaio sono stati aiutati 155 bambini,  di cui 26 ricoverati in pediatria o in chirurgia
Il Fondo ha contribuito con €  2.343,00


A  febbraio 192  bambini, di cui 35 ricoverati per malattia o per interventi chirurgici,  hanno ricevuto gratuitamente le cure .
Il Fondo ha contribuito con € 2.642,00



Nel mese di marzo sono stati aiutati 155 bambini di cui 25 per ricoveri in pediatria o in chirurgia.
Il Fondo ha contribuito con € 2.441,00



Progetto Anna ha creato questo importante fondo di solidarietà grazie al contributo che ci viene assegnato con la scelta del 5 x mille.
Un grande grazie agli amici che nella dichiarazione dei redditi scelgono di destinare il loro 5 x mille a  Progetto  Anna Onlus.



CONTINUA  L' ATTIVITA'  DELLA CLINICA MOBILE 

Già sono state fatte 10 missioni, alcune in villaggi molto lontani dall'ospedale di Bor.
Voglio condividere con voi dei dati, che essendo numeri sono aridi ma dietro ci sta un sentimento grande di solidarietà e di amore.
Dai dati riportati nelle statistiche  da gennaio ad aprile inviate dal Direttore Generale possiamo dire che grazie alla Clinica mobile sono stati visitate 688 persone tra adulti e bambini.
Progetto Anna  ringrazia medici e infermieri dell' Ospedale di Bor per aver accettato di partecipare a questo progetto mettendo la loro professionalità al servizio dei più poveri.

















Progetto Anna ringrazia l'Amministrazione dell'ospedale per il prezioso lavoro di coordinamento 
con i   responsabili  dei villaggi.

giovedì 16 marzo 2017

SEMPRE MAGGIORE VISIBILITA' E APPREZZAMENTI PER LA "CLINICA BOR"

Con molta pazienza e tenacia il Direttore Generale dell'Ospedale pediatrico S.Josè em Bor sta tessendo rapporti molto importanti con altre realtà sanitarie della Guinea Bissau e Organizzazioni internazionali che operano in Guinea Bissau.
Come Progetto Anna apprezziamo il lavoro del Direttore Generale Alberto Quematcha perchè rende visibile l'ospedale di Bor e  fa conoscere le sue potenzialità.
















Vogliamo condividere con voi gli incontri con ospiti importanti e gli accordi di collaborazione che sono stati firmati in questi primi mesi del 2017.

VISITA DEI RAPPRESENTANTI DELL'AMBASCIATA DEGLI STATI UNITI




VISITA  DELLA MOGLIE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA








Qualche dono è sempre ben gradito!



INCONTRO CON LA FONDAZIONE  RICARDO SANHA' E ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON L'OSPEDALE DI BOR.





























ACCORDO  DI   COLLABORAZIONE  CON   L'OSPEDALE  RAUL  FOLLEREAU  DI BISSAU














La collaborazione con altre istituzioni sanitarie, che hanno caratteristiche e competenze diverse, è un atteggiamento  positivo.
Per il nostro ospedale S.Josè em Bor è senz'altro un passo avanti verso l'obiettivo che ha dato vita a questo progetto: un ospedale che sia modello di funzionalità , competenza e accoglienza soprattutto per i bambini malati più poveri.

CONTINUANO  LE  MISSIONI  MEDICHE E CHIRURGICHE PROVENIENTI  DALLA GERMANIA, DALL'ITALIA , DAL PORTOGALLO E PROBABILMENTE ANCHE DAL SENEGAL

Sono giorni importanti per bambini e adulti che necessitano di interventi chirurgici. L'arrivo di specialisti è un grande dono per chi non ha la possibilità di andare a farsi curare all'estero. 

Dobbiamo però ricordare che l'equipe  chirurgica dell'ospedale di Bor, diretta dal dr Dionisio Cumba, ha raggiunto un buon livello, per cui l'attività della sala operatoria continua anche quando non sono presenti le varie missioni.

QUESTI INTERVENTI  E TUTTA L'ATTIVITA' SANITARIA  SONO  UN COSTO PER  L'OSPEDALE 

La Direzione dell'Ospedale  ha fissato il costo di ogni intervento chirurgico, degenza, visite ecc.    Questo è il contributo  chiesto ai pazienti. Ma in un paese, che diventa sempre più povero, molti non hanno la possibilità di pagare.

IL  FONDO ADOZIONI  DEL  BAMBINO  MALATO, CREATO DA PROGETTO ANNA, AIUTA I BAMBINI E I RAGAZZI  MALATI CHE NON HANNO I MEZZI PER PAGARE IL CONTRIBUTO CHIESTO DALL'OSPEDALE. 

E' un Fondo di solidarietà che permette ai bambini più poveri di ricevere le cure necessarie gratuitamente. Nel 2016 abbiamo aiutato 1888 bambini.

Il Consiglio di Progetto Anna Onlus ha deliberato di usare il contributo ricevuto con il 5 x mille per il Fondo Adozioni del bambino malato  a favore dei bambini malati più poveri.

Volete aiutarci a  sostenere il Fondo Adozioni del bambino malato ? Date il 5 x mille dell'irpef a Progetto Anna Onlus nella vostra Dichiarazione dei redditi.
Basta indicare il C.F. di Progetto Anna Onlus  e mettere la vostra firma nell'apposita casella del modulo "Scelta del 5 x mille" allegata al mod. 730

CODICE FISCALE DI PROGETTO ANNA ONLUS

04746450966
A voi non costa  niente, ma per tanti bambini e ragazzi della Guinea Bissau è avere la possibilità di curarsi e guarire.

GRAZIE