sabato 10 gennaio 2015

RICORDO DI PADRE ERMANNO BATTISTI

Il giorno 3 gennaio  2015 è mancato Padre Ermanno Battisti.

C'è molta tristezza nel cuore di chi l'ha conosciuto  e solo la certezza che egli è vivo in un'altra dimensione ci consola.

Padre Ermanno era nato il 5 febbraio 1937. Partì per la Guinea Bissau nel 1969 e  vi rimase per più di trent'anni.

  
Tanti sono i segni della sua presenza in Guinea Bissau. Ma ciò che lo ha distinto dagli altri missionari è stata la sua capacità di ascoltare i giovani, di valorizzare le persone. Il Centro Artistico Giovanile è stata un'idea formidabile che gli ha permesso di aiutare migliaia di giovani. Molti di questi furono mandati a studiare in Italia e per loro cambiò la vita. Fu un vero padre.
LA CLINICA BOR


Quando conobbi Padre Ermanno, nel 1998, mi parlò di un ospedale per bambini che stava progettando. Mi raccontò la storia di alcuni bambini che aveva visto morire perchè non c'era un posto dove curarli, e anche perchè erano poveri e non avevano mezzi per comperare medicine o andare all'estero a farsi curare.
Mi disse che la Clinica Bor era un'opera voluta da Dio e per questo sarebbe riuscito a realizzarla, nonostante le difficoltà.  
Anche Anna condivise questo sogno di Padre Ermanno e partecipò con il gruppo missionario San Michele di Rho a raccogliere aiuti per quest'opera.  Aveva pochi soldi e poco tempo, ma diceva "appena finisco di studiare farò  di più". Il destino volle che dopo la laurea si ammalò e morì. Padre Ermanno ci aiutò in questo momento difficile e fu così che nacque Progetto Anna per aiutare i bambini malati della Clinica Bor e della Guinea Bissau ad avere gratuitamente le cure necessarie per guarire.

GRAZIE PADRE  ERMANNO

per tutto il bene che hai donato nella tua vita,
grazie per averci coinvolto nel tuo sogno stupendo di aiutare i bambini malati più poveri della Guinea Bissau, grazie per averci trasmesso la tua fiducia nella Provvidenza, grazie per l'esempio di vita che ci hai dato.

Non ti dimenticheremo mai, Padre Ermanno
e siamo certi che dal Cielo tu continuerai ad aiutare la nostra Clinica Bor, i suoi piccoli malati,
la Chesa della Guinea Bissau e tutti noi.

Gabriella

La Chiesa nella parrocchia di Cristo Redentore, una delle costruzioni fatte da P.Ermanno.
Sotto la sua direzione lavorarono molti giovani guineani che impararono l'arte del muratore e del carpentiere.
All'interno ci sono sculture in legno e intagli fatti dai giovani del Centro Artistico Giovanile.

Prima di partire dalla Guinea Bissau definitivamente, il Governatore di Biombo, la regione dove si trova la Clinica Bor,  gli ha consegnato una  benemerenza a ringraziamento di tutto il bene da lui lasciato in Guinea Bissau