lunedì 28 maggio 2012

"FONDO ADOZIONI DEL BAMBINO MALATO" UN AIUTO CONCRETO AI BAMBINI BISOGNOSI DI CURE PARTICOLARI




NOTIZIE  DALLA CLINICA BOR
Il dott. Dionisio Cumbà  scrive.......

Purtroppo in questo periodo la Guinea Bissau sta vivendo un momento politico instabile e anche nella Clinica Bor abbiamo avuto delle difficoltà. Ci sono, però, anche cose belle e incoraggianti che danno soddisfazione. Lunedì 14 maggio ancora una volta è stata salvata una vita in extremis. Si tratta di un bambino di 5 mesi , Leandro Indoque di Ingorè. E' arrivato in Clinica con una occlusione intestinale da 5 giorni. E' stata una corsa contro il tempo e grazie a un tecnico anestesista del Simao Mendez sono riuscito ad operarlo e a salvarlo da morte certa.
                                                         

Per la chirurgia faccio gli interventi che richiedono solo l'anestesia spinale. Oggi ho operato 2 adulti e la settimana scorsa 3 adolescenti. Il laboratorio è sempre più attivo e ricercato dall'utenza. In pediatria i bambini sono ben seguiti da una equipe che si è formata con  nuovi medici

La prima esperienza di "Clinica Mobile" fatta con Adriano Valbusa a Varela è stata incoraggiante e penso di portare avanti questa esperienza.  Sono stati visitati molti bambini , otto  sono stati ricoverati in Clinica Bor per cure e interventi di piccola chirurgia.

DUE INTERVENTI IMPORTANTI DEL "FONDO ADOZIONI DEL BAMBINO MALATO"

Dabana
Lo scorso marzo con il "Fondo adozioni" la nostra associazione ha pagato le spese di viaggio e per i documenti per il trasferimento all'ospedale di Porto in Portogallo di Dabana Dete Tchuda di 15 anni. La richiesta ci era pervenuta dal dott. Cumbà in quanto Dabana era affetto da una massa maxillo facciale e  aveva bisogno di un intervento urgente che non poteva essere fatto nella Clinica Bor. L'ospedale di Porto aveva dato la disponibilità ad operare il ragazzo.
Dabana è ancora in Portogallo- scrive il dott. Dionisio- è stato operato una seconda volta per pulire l'infezione che si era creata nella sede di prelievo dell'osso della gamba, usato per ricostruire la faccia.

ERMINIA  BRAIA MANGO
è una bimba di 4 anni, abita a Bissau.Non ha più il papà, uno zio si occupa di lei. Erminia ha bevuto la soda, pensando fosse acqua. Il suo esofago si è chiuso. In Clinica Bor è stata operata e le è stata messa una sonda per poter essere alimentata





Sono passati 6 mesi ed Erminia continua ad essere alimentata attraverso la sonda, viene portata in clinica  per i controlli, ma i parenti hanno grosse difficoltà  a gestire questa situazione. Il prof. Zanon, primario della chirurgia pediatrica di Padova si è detto disponibile  a intervenire per la ricostruzione dell'esofago e Progetto Anna Onlus per pagare tutte le spese.  Per il nostro "Fondo adozioni" è un contributo molto impegnativo, ma siamo contenti di fare ulteriori sacrifici per dare una vita migliore a questo angioletto.