PRIMA MISSIONE A BOR: PROF. GAMBA E DR.SSA TOGNON




Il prof. Piergiorgio Gamba e la dr.ssa Costanza Tognon sono da poco rientrati dalla prima missione 2019 in Guinea Bissau per proseguire nel progetto di formazione di medici, infermieri e anestesisti alla Clinica Bor. Sono state due settimane molto intense, durante le quali sono stati realizzati numerosi interventi chirurgici sia su neonati che su bambini piccoli. Molti i progressi del reparto di anestesia, che si sta rendendo sempre più autonomo, e nella gestione della sala operatoria. Insomma, tanti piccoli passi avanti per completare un progetto importante! 
 




Durante questo soggiorno è stato possibile eseguire un buon numero di interventi di chirurgia maggiore e molto delicata in neonati e bambini piccoli. Alcuni di questi interventi non erano mai stati eseguiti prima, a nostra conoscenza, in Guinea Bissau e sono andati tutti molto bene. Oltre agli interventi programmati sono stati affrontati anche alcuni casi giunti in urgenza provenienti da casa o da altri ospedali. Alcuni pazienti da noi operati a Bor sono stati poi seguiti nella degenza presso l’ospedale Simon Mendez.




La maggior parte degli interventi riguardava la patologia malformativa anorettale (patologia molto frequente in Guinea Bissau) che richiede competenza e dedizione al di là dell’intervento chirurgico. Abbiamo trattato molteplici casi di malformazioni anorettali, malattia di Hirschsprung, rimozione corpi estranei esofagei, estrofia vescicale, riparazione con chirurgia secondaria di casi “maltrattati” presso l’ospedale Simon Mendez (ospedale generale statale).


Il salto di qualità ulteriore verrà fatto con l’apertura di alcuni letti semi intensivi pediatrici e neonatali. Il lavoro didattico pratico fatto dalla dott.ssa Tognon è il punto di partenza di questa nuova fase. Per tutto questo cercheremo di coinvolgere esperti italiani neonatologi intensivisti (padovani e bresciani) che ulteriormente aiutino in questa fase di sviluppo.
La posizione assunta dal dott. Dionisio a livello nazionale e internazionale (responsabile INASA, equivalente nostro Istituto Superiore di Sanità) pensiamo possa anche aiutare in questo senso.

( dalla relazione fatta dal Prof. Piergiorgio Gamba e dalla Dr.ssa Costanza Tognon


                                                                                        
In collaborazione con un gruppo di famiglie di Padova, Progetto Anna Onlus ha acquistato un "Sistema Digitimer DS7A  completo di sonda di stimolazione monopolare" E' uno strumento molto importante per la patologia malformativa anorettale. E' una dotazione che permetterà al dr. Dionisio Cumbà e all'equipe chirurgica una maggiore sicurezza durante  questi  interventi delicati

Ecco alcune immagini della camera per la terapia intensiva.




Commenti